forworldtriplovers.com

Andare in Ungheria: i nostri consigli per i viaggiatori

Chi sono
Lluís Enric Mayans
@lluísenricmayans
RIFERIMENTI ESTERNI:

FONTI CONSULTATE:

Valutazione dell'articolo:

Avviso sui contenuti


L'Ungheria è una potenza di media importanza in Europa. Ma la politica condotta dal suo primo ministro Victor Orban ne ha fatto un paese abituato ai titoli dei giornali dell'Europa occidentale. Tuttavia, L'Ungheria è molto più di una terra politicamente controversa. Paese di vini, storia e natura, attira ogni anno sempre più viaggiatori, sedotto dal suo fascino slavo e dalle sue tradizioni preservate.




Viaggio in Ungheria...

L'Ungheria è un paese di contrasti. Un clima continentale di notevole ampiezza, una suddivisione del territorio in regioni molto diverse tra loro e un passato tumultuoso… contribuiscono al suo fascino di carattere e suscitano l'interesse di sempre più viaggiatori. Ben noto a tedeschi e austriaci per il suo ambiente naturale e il suo servizio di qualità.


Lago Balaton

L'efficiente rete di trasporti e l'interessante costo della vita si aggiungono al patrimonio del Paese e costituiscono un innegabile vantaggio per lo sviluppo dell'industria turistica locale. Gli ungheresi sono anche conosciuti per la loro ospitalità e il piacere che provano nel guidare i viaggiatori smarriti. Inoltre, la gastronomia raffinata e corroborante e la bellezza architettonica dei monumenti offrono molti punti di ingresso in una cultura che convince sia l'avventuriero autorizzato che l'amante dei servizi turistici di fascia alta.

Quando andare in Ungheria?

Nel cuore dell'Europa, L'Ungheria gode di uno dei migliori tassi di soleggiamento del continente. Questa caratteristica, unita ad una storia ricca e movimentata, la rende una meta ambita dai turisti estivi. Tanto più che le temperature in estate si avvicinano, e addirittura superano, molto spesso i 30°C. Attenzione, però, a intensi episodi di temporale che possono annegare un'escursione in pochi minuti.





In inverno il clima diventa più rigido e i turisti sono più rari. Tuttavia, la stagione è ideale per godersi eventi tipici come il famoso mercato di Budapest. Ma chi è allergico alle nevicate dovrebbe astenersi! Settembre e maggio sono mesi perfetti perché mostra temperature molto piacevoli, senza attirare tanti turisti come luglio e agosto. Inoltre, molti eventi come la maratona di fine settembre o inizio ottobre e il festival di primavera garantiscono un viaggio gioioso e unico.

CONSIGLI PRATICI : consulta le previsioni climatiche mese per mese, e saprai quando andare in Ungheria in base alla tua destinazione.

Quale budget pianificare in loco?

Oltre alle sue stagioni molto marcate e ad una ricca storia, L'Ungheria ha il vantaggio di essere molto competitiva in termini di prezzi. Tranne durante l'alta stagione a Budapest, la maggior parte dei prezzi praticati sono molto più bassi di quelli che si possono trovare in Europa occidentale. Fuori dalla capitale, i prezzi degli alloggi sono fino al 40% in meno rispetto alla Francia e anche una coppia con grandi aspettative non spenderà più di 80 euro a notte.

Budapest

Nella stagione estiva, gli alloggi nella capitale hanno prezzi molto più alti, talvolta al di sopra della media europea. Ricordati di prenotare in anticipo. Sappi anche che puoi risparmiare un po' sul catering, anch'esso delizioso, e per il quale non spenderai più di 20 euro a persona, anche per un'ottima cena! E non stiamo parlando di trasporti, beni di consumo quotidiano e attività del tempo libero ancora più accessibili... 





Come arrivare in Ungheria?

Senza sorpresa, l'aereo è il mezzo di trasporto più facile per raggiungere l'Ungheria e la sua capitale Budapest. Molte compagnie offrono voli regolari da Parigi ma anche da altre grandi città francesi con scali, come Lione, Bordeaux, Tolosa o Nantes. Il viaggio di andata e ritorno costa circa 150 euro, ma è possibile trovare tariffe molto migliori pianificando in anticipo ed essendo flessibili sulle date.

L'autobus a volte è una soluzione più economica, ma non sempre, e da riservare a chi non ha né il vincolo di un breve viaggio né il timore di lunghi viaggi. Ci vorrà infatti un'intera giornata per raggiungere Budapest da Parigi, Lione o Strasburgo. Puoi anche considerare di prendere il treno ma non c'è una linea diretta. Da Parigi bisognerà quindi cambiare o a Monaco oa Zurigo.

Come muoversi per il paese?

L'Ungheria fa affidamento su una fitta rete ferroviaria far viaggiare i suoi cittadini e turisti. Anche se piuttosto lenti, i treni sono puntuali e permettono di raggiungere le maggiori città di provincia da Budapest. Per raggiungere piccoli villaggi e zone remote, invece, bisognerà prendere l'autobus. Anche la rete è ben sviluppata, molto economica e soprattutto ideale per fare grandi, autentici incontri!


È anche possibile noleggiare un'auto per percorrere la provincia in autonomia. Guidare in Ungheria è relativamente piacevole, ma la rete autostradale è limitata e le strade secondarie non sono sempre ben attrezzate con segnaletica. In città la bicicletta è l'ideale ma attenzione, alcune strade di campagna sono loro vietate per evitare incidenti. Per raggiungere i vari punti di interesse della Capitale, gli autobus della metropolitana e del tram sono molto efficienti ed economici.




Un villaggio ungherese

Cosa mangiare e bere in Ungheria?

Quando ci pensiamo Gastronomia ungherese, mi viene subito in mente la parola di Goulasch. Chiamato Gulyasleves in Ungheria, ci sono infinite forme e variazioni regionali. Se in Francia e nell'Europa occidentale viene spesso presentato come piatto in salsa, in Ungheria viene invece servito come una zuppa densa e saporita che può benissimo soddisfare gli appetiti serali in un piatto unico. Se i suoi ingredienti cambiano, di solito contiene peperoni, cipolle, fagioli e, naturalmente, paprika.

Più L'Ungheria è anche pesce gatto e carpa del Danubio, servito il più delle volte fritto con patate e salsa tartara. Anche gli ungheresi amano la carne. Il Pörkölt, uno stufato accompagnato da lardo e panna, il Libamáj, il foie gras all'ungherese o il famoso pollo alla paprika, Paprikàscsirke, sono gli esempi più emblematici.

Per quanto riguarda i dolci, ci piacciono le crêpes con ricotta e uva oi Retels, una sorta di versione locale dello Strudel viennese. Per innaffiare il tutto, assaggia le varie birre e vini locali nei borozos e concediti un liquore come Unicum se hai esagerato la sera prima. Si dice che le oltre quaranta piante che compongono la sua composizione abbiano l'effetto più bello sui postumi di una sbornia!  

Dove alloggiare nel paese?

La maggior parte dei turisti francesi che arrivano in Ungheria decide di rimanere a Budapest, per raggiungere facilmente le diverse regioni del paese. Tuttavia, ci sono molte possibilità di alloggio in Ungheria, soprattutto nei campeggi ben attrezzati in Occidente. Pensiamo in particolare alla regione del Lago Balaton che offre numerose attività balneari e sportive. Ideale per famiglie e gruppi di amici!

La regione di Pecs è altrettanto ben attrezzato ma più orientato alla storia e alla cultura. Molti musei e siti di interesse come la necropoli paleocristiana o la Grande Moschea attirano molti visitatori ogni anno. Infine, consigliamo in particolare Hollókő, autentico villaggio classificato dall'Unesco, la regione di Miskloc e Tokaj, famosa per i suoi vini e il Lago Tisza nel cuore del Parco Nazionale Hortobágyi.

Cattedrale di Pecs

Quali sono i principali monumenti da visitare?

beaucoup dei monumenti più importanti dell'Ungheria sono raggruppati a Budapest. Si pensi in particolare al Parlamento, uno dei più belli d'Europa che illumina il Danubio di una bella luce dorata quando arriva la notte. Il Palazzo Budavar è una tappa obbligata per chiunque voglia entrare nella storia del paese attraverso la sua architettura ma anche le sue arti pittoriche. Infine, la visita della capitale sarà completata dal Bastione dei Pescatori, dalle Terme, dal Ponte delle Catene o dalla Grande Sinagoga.

Se il capoluogo è un parco giochi quasi infinito per chi ama la bella architettura, la provincia è anche sede di alcuni monumenti assolutamente da visitare. La fortezza di Visegrad, arroccato sopra il Danubio, offre una vista mozzafiato sulla regione, che ospita anche la Basilica di Esztergom, altro luogo imperdibile. Al sud si possono ammirare Cattedrale di Szeged o la sua nuova sinagoga mentre ti offre una piccola zuppa di pesce locale.

Fortezza di Visegrad

Quali sono le passeggiate e le attività più belle da fare?

L'Ungheria è un paese generalmente diviso in quattro grandi regioni distinte. Il primo riunisce Budapest e la sua area di influenza. Consigliamo soprattutto di passeggiare per la città, che può essere essa stessa oggetto di un viaggio. Ovest, prendi la direzione del Lago Balaton per trovare un po' di autenticità ma anche divertimento. Tra natura incontaminata e servizio di qualità, il Balaton è l'ideale per divertirsi.

Gli amanti della natura preferiranno andare a il parco nazionale di Hortobágy e le sue vaste distese d'erba. Qui il selvaggio regna sovrano e il ricongiungimento con il vivente è a portata di mano. Per chi desidera creare un legame con il territorio attraverso la degustazione, la Strada del Vino nella regione del Tokaj è essenziale. Infine, il sud-ovest e soprattutto la città di Pecs saranno la base ideale per tutti gli amanti dell'arte e della storia. Musei, necropoli paleocristiane e vivace vita notturna formano un cocktail tanto gustoso quanto istruttivo.

Parco nazionale di Hortobagy

LEGGI ANCHE per completare le tue idee per le visite:
Cosa vedere e cosa fare in Ungheria? 15 visite imperdibili!

Informazioni utili

Ecco alcune informazioni aggiuntive per preparare il tuo soggiorno in Ungheria:

  • Formalità: Non è richiesto alcun visto per i cittadini dell'Unione Europea, è sufficiente una carta d'identità o un passaporto validi.
  • Modificare: Sebbene l'Ungheria sia entrata nell'Unione Europea nel 2004, il paese ha mantenuto la propria moneta: il fiorino. Tieni presente che le carte di credito internazionali sono ampiamente accettate.
  • Lingua : Gli ungheresi praticano tradizionalmente pochissime lingue straniere, tranne tra le generazioni più giovani che si stanno aprendo rapidamente al mondo... soprattutto attraverso la pratica del tedesco e dell'inglese.
  • Per la natura dell'Ungheria, la sua architettura e la sua gastronomia, è difficile per il viaggiatore non rimanere stupito!

    Se stai programmando un viaggio in Ungheria o desideri condividere la tua esperienza con noi, non esitare a lasciare un commento. È anche grazie a te che viaggiamo ogni giorno!

Aggiungi un commento a partire dal Andare in Ungheria: i nostri consigli per i viaggiatori
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.