close
    search Buscar

    Antica città di Palmira: un luogo ricco di storia

    Chi sono io
    Valery Aloyants
    @valeryaloyants
    RIFERIMENTI ESTERNI:

    travellerspoint.com

    FONTI CONSULTATE:

    tripadvisor.com logitravel.com lonelyplanet.com

    Feedback sull'oggetto:

    avviso di contenuto


    L'antica perla del deserto siriano non deve scomparire

    Distrutta dalla guerra, l'antica città di Palmira, la perla del deserto siriano, è un luogo con una storia molto ricca. Ecco l'occasione per riscoprire questo sito inserito nell'elenco dei Patrimoni dell'Umanità dell'Unesco.

    Da maggio 2015 l'antica città di Palmyra è nei titoli dei giornali a causa del conflitto tra il gruppo dello Stato Islamico e l'esercito siriano (in particolare). Tuttavia, questa città di oltre 2000 anni, iscritta dall'Unesco nel patrimonio mondiale dell'umanità, è un luogo favoloso. Prima dell'inizio del conflitto in Siria nel 2011, più di 150 turisti hanno visitato questa oasi nel deserto situata a 000 km a nord-est di Damasco, con 210 colonne, statue e la formidabile necropoli di 1000 tombe.





    Palmira, una città antica e prospera

    Menzionato per la prima volta negli archivi di Mari nel XNUMXnd millennio aC. aC, secondo il sito Unesco, Palmira era un'oasi carovaniera fondata quando cadde sotto il controllo romano nella prima metà del XNUMX° secolo e fu annessa alla provincia romana della Siria.

    Palmyra (Città delle Palme) - il cui nome ufficiale in Siria è Tadmor (Città dei datteri) - divenne gradualmente una prospera città sulla strada che collegava Persia, India e Cina all'Impero Romano, grazie al commercio di spezie e profumi, seta e avorio da est, statue e vetri dalla Fenicia.

    L'età d'oro di Palmira nel II secolo

    Nel 129, Palmira fu dichiarata città libera dall'imperatore romano Adriano e conobbe il suo periodo d'oro nel 2015° secolo d.C. La città fu “costruita secondo una struttura occidentale, un'agorà, grandi strade, un teatro, templi, potremmo quasi paragonare it to Rome ”, ha spiegato nel maggio XNUMX Marielle Pic, che dirige il Dipartimento di Antichità Orientali al Louvre.
    “Una delle caratteristiche di Palmira sono le grandi torri funerarie a più piani in cui erano sovrapposti i sarcofagi”, ha sottolineato.







    la regina Zenobia

    La prosperità della città raggiunse l'apice nel III secolo, al tempo della regina Zenobia, che sfidò l'Impero Romano. Nel 267 d.C., il governatore arabo di Palmyra Odeinat fu misteriosamente assassinato. Sua moglie Zénobie prende il potere. Spinta dal suo desiderio di libertà e gloria, Zenobia prese possesso della Siria nel 270, invase l'Egitto e lanciò le sue truppe fino al Bosforo, prima di essere rovesciata nel 272 dall'imperatore Aureliano.



    Aggiungi un commento a partire dal Antica città di Palmira: un luogo ricco di storia
    Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.