forworldtriplovers.com

Parchi divertimento: la crisi non arriva in vacanza

Chi sono
Martí Micolau
@martímicolau
RIFERIMENTI ESTERNI:

FONTI CONSULTATE:

Valutazione dell'articolo:

Avviso sui contenuti


Buona partecipazione

Quest'anno i parchi divertimento non stanno vivendo la crisi! I vari parchi francesi hanno infatti registrato un aumento di presenze in un anno dal 6 al 10% a seconda del sito. Fattori principali di questo successo: vantaggiose offerte promozionali e un numero sempre crescente di nuove attrazioni!

I parchi di divertimento francesi hanno tutto. In questi tempi di crisi economica, Disneyland Resort Paris, Parc Astérix, Futuroscope e Puy du Fou stanno meglio che difendersi. Per queste vacanze estive, il numero di visitatori è infatti in forte aumento in ciascuno di questi parchi. I visitatori che lo vedono come una buona soluzione per rilassarsi e andare in vacanza a buon mercato.





Disneyland Resort Paris: la magia di Topolino funziona ancora

Leader di mercato in termini di numero di visitatori, Disneyland Resort Paris sfrutta la propria reputazione ed esperienza per consolidare il proprio dominio. A Disneyland, i visitatori ottengono i loro soldi con un universo inimitabile e il lancio regolare di nuove attrazioni.
Quest'anno Disneyland Resort celebra il topo più famoso tra i bambini organizzando il “Mickey's Magic Party” (fino al 17 marzo 2010).

Parc Asterix: i Galli non sono pazzi!

Cala la notte, il Parc Astérix si sveglia. Nel 2009, il parco in onore dell'eroe gallico festeggia il suo 20° anniversario. E per celebrare degnamente questo anniversario, Parc Astérix ha innovato offrendo "Notturni gallici": ogni sabato, il parco accoglie i visitatori fino alle 23:16. Possono accedere al parco dalle ore 20 con un abbonamento da XNUMX euro. La serata si conclude con un grande spettacolo pirotecnico.




Futuroscope: il parco immagini messo in orbita

Bene anche il Futuroscope di Poitiers. Quest'estate due nuove attrazioni mettono in risalto il tema dello spazio. “Cosmic Shocks” invita il pubblico in un viaggio movimentato nello spazio mentre i visitatori possono salire a bordo della capsula spaziale Apollo 11 in compagnia di simpatiche mosche per un viaggio ancora molto concitato. In quest'ultimo spettacolo, gli spettatori sono dotati di occhiali 3D, a conferma che il Futuroscope è davvero il tempio dell'immagine.


Puy-du-Fou: grande successo per Fountains

Tante le novità anche al parco Puy-du-Fou. L'estate del 2009 segna l'arrivo di due nuovi spettacoli e una nuova sequenza per la Cinéscénie.
Sullo stagno di Puy-du-Fou, "Les Grandes eaux" dona al parco l'aria della Reggia di Versailles. Durante questo balletto acquatico, 120 fontane vengono attivate da un'orchestra per permettere al pubblico di rivivere le "grandi ore di Versailles".
Al calar della notte, lo stagno si trasforma per diventare il teatro delle “Orgues de feu”, l'altro nuovo spettacolo di Puy-du-Fou





Aggiungi un commento a partire dal Parchi divertimento: la crisi non arriva in vacanza
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.