forworldtriplovers.com

Cultura e storia dei Paesi Bassi: tutto quello che devi sapere prima di partire!

Chi sono
Aina Martin
@ainamartin
RIFERIMENTI ESTERNI:

FONTI CONSULTATE:

Valutazione dell'articolo:

Avviso sui contenuti


I Paesi Bassi attraggono da tempo gli amanti della natura e della cultura. Molti si avventurano nelle loro cittadine originali e pittoresche e approfittano dei paesaggi tipici per staccare dolcemente durante un lungo weekend. Questo paese anticonformista pieno di paradossi è anche pieno di innumerevoli ricchezze storiche, tradizioni simpatiche e un patrimonio eccezionalmente vario.. La storia dei Paesi Bassi è intensa ed emozionante. Con la loro incredibile prosperità mercantile, la loro famosa potenza marittima e le loro originarie istituzioni politiche, diedero un contributo significativo alla costituzione dell'Europa odierna. Questa nazione di marinai e commercianti è anche riconosciuta in tutto il mondo per i suoi artisti.





Ecco alcuni elementi senza pretese della comprensione storica e culturale di questo fantastico paese!

Cultura olandese: tolleranza e cordialità

Gli olandesi hanno sviluppato con orgoglio un forte identità culturale col tempo. Il loro stile di vita tollerante, sfacciato, di mentalità aperta e amichevole si spiega in particolare con la storia dei Paesi Bassi, intensa e affascinante, ma anche con i loro costumi conservati che amano rafforzare.

lingua tedesca

Una lingua madre per quasi 25 milioni di persone, è parlato principalmente nei Paesi Bassi e nel nord del Belgio. Questo idioma è complesso da imparare per i non iniziati. I più coraggiosi cercheranno di ricordare alcune parole di questa lingua gutturale, dalla pronuncia sorprendente, per poter scambiare con i loro ospiti durante il loro soggiorno. Risate assicurate! I tuoi interlocutori apprezzeranno lo sforzo e probabilmente ti risponderanno… in inglese.

Quotidiano, Gli oratori olandesi parlano i dialetti specifici di ogni regione. È così che, ad esempio, un fiammingo troverà difficile capire la sua controparte olandese. Espressioni e accenti spesso richiedono del tempo per adattarsi prima di iniziare una discussione fluida. L'olandese va oltre i confini europei. I coloni batavi, grandi viaggiatori, stabilirono l'afrikaans in Sud Africa. Questa lingua, derivata dall'olandese, è ancora usata oggi nella punta dell'Africa e talvolta anche in Namibia, Botswana e Zimbabwe.





Tolleranza, valore emblematico dei Paesi Bassi

La storia dei Paesi Bassi spiega in parte l'ancoraggio di questo valore che rende l'orgoglio del popolo olandese. Ricevi la tolleranza come un'eredità e continua negli anni a coltivarla ideale multiculturale e multietnico è caratteristico di questa regione settentrionale. La loro concezione dell'azienda e i modelli posti in essere consentono la buona gestione del diversità religiosa e politica, armonia sociale e garantire a tutti il la libertà di espressione. Questa reputazione è preservata da una politica di tolleranza, "gedoogbeleid", sviluppata nei secoli e tuttora applicabile, nonché dal famoso "gezelligheid", o convivialità, che rende queste persone socievoli, ma anche dirette e schiette.

Il culto della bicicletta

Non è più un segreto che nei Paesi Bassi ci siano più biciclette che persone! Ognuno ha una bici di tutti i giorni, spesso in condizioni poco lusinghiere, e quella rilasciata solo in occasioni speciali, lucida e personalizzata. Anche durante i mesi invernali, grazie a un'attrezzatura ben congegnata ea una grande forza di carattere, vedrai molti olandesi sfidare vigorosamente gli elementi, pur rimanendo eleganti sulle loro cavalcature. Questione di abitudine, senza dubbio!

Ciclismo, un'istituzione nei Paesi Bassi

Questa destinazione è quindi, senza sorprese, in cima alla classifica del cicloturismo. L'assenza di dislivello permette inoltre a tutti di cimentarsi in questo sport nazionale, senza troppi timori di rigidità il giorno successivo. La qualità delle infrastrutture e l'efficiente gestione degli oltre 30 km di piste ciclabili segnalate consentono un soggiorno sicuro su due ruote su tutto il territorio nazionale.





Arte della Tavola

La cucina olandese si ispira direttamente alla storia dei Paesi Bassi, al suo passato agricolo e alla sua apertura alle influenze di tutto il mondo. Solitamente, i pasti sono destinati ad essere sostanziosi e la carne occupa un posto importante. Questa abitudine, tramandata di generazione in generazione, è legata al sostanzioso lavoro fisico svolto una volta al giorno dai propri antenati.

I latticini e le numerose varietà di formaggi olandesi sono rinomati a livello internazionale. Sapevi che ogni olandese consuma in media 14 chili di formaggio all'anno? L'apertura agli altri si ritrova anche nelle abitudini culinarie. Molti piatti esotici e gustosi furono introdotti durante il periodo coloniale. Pertanto, è comune assaggiare piatti del Suriname oltre alle prelibatezze indiane e da molte altre parti del mondo. Questo cosparge la cucina tradizionale olandese di peperoni e colori.

L'età dell'oro olandese

La nazione olandese ha visto l'emergere di grandi maestri della pittura olandese, tuttora ammirato in tutto il mondo. Le opere di alcuni geniali pittori della scuola fiamminga come Rembrandt, Van Gogh, Rubens o Vermeer, solo per citare i più famosi, sono esposte anche in diversi musei come il Rijksmuseum e il Mauritshuis.

Rijksmuseum di Amsterdam

L'età dell'oro olandese, dal XNUMXth al XNUMXth secolo, sebbene eccezionale, non fu l'unico periodo artistico glorioso nei Paesi Bassi.. Per avvicinarsi alle alte figure dell'arte e dell'architettura olandesi nel tempo, è necessario immergersi nella storia dei Paesi Bassi. Questo popolo, emerito nell'arte della costruzione e nell'uso dello spazio, ha, infatti, fortemente influenzato i campi artistici di tutta l'Europa, attraverso i secoli.





La storia dei Paesi Bassi: tra indipendenza e tolleranza

Molti non sospettano il notevole contributo dei Paesi Bassi all'Europa di oggi. Tendiamo a ricordare poco del loro ruolo centrale in Estremo Oriente, Sud Africa e in molte altre parti del mondo. Queste persone ingegnose ed esploratrici hanno difeso ardentemente la loro indipendenza, si distinse nella gestione commerciale di un tempo e occupò un posto significativo nella liberazione dei costumi dopo la seconda guerra mondiale. Era anche una delle più grandi potenze del XNUMXesimo secolo.

Antichità e Medioevo dei Paesi Bassi

Prima dell'era cristiana, il territorio era popolato da tribù celtiche e germaniche. Fino all'inizio del XNUMX secolo, l'area del Reno meridionale faceva parte dell'Impero Romano. I Paesi Bassi sono conquistata da Giulio Cesare nel 58 a.C. La caduta dell'impero lascia quindi spazio a diversi tribù germaniche come Frisoni, Sassoni e Franchi. Nel 734, i Franchi presero il pieno controllo del paese.

Nel XNUMX secolo, i Vichinghi occuparono la terra per un breve periodo, prima che i Paesi Bassi si unissero il Sacro Romano Impero. Il paese è diviso in ducati e regni che non troverà una vera unità che con il dominio dei Duchi di Borgogna.

Dal Rinascimento al XNUMX secolo

Le province dei Paesi Bassi sono unificate sotto il regno dei Burgundi prima di passare sotto il giogo degli Asburgo. suona l'inizio dei Paesi Bassi spagnoli. Prima ci saranno conflitti religiosi e molte rivoluzioni indipendenza delle Province Unite fu dichiarato nel 1579, dando il via alla Guerra degli ottant'anni. Guillaume d'Orange condurrà una feroce lotta per l'indipendenza, costringendo la Spagna a riconoscerla nel 1648.

Il re di Spagna concede la pace alle sette province unite dei Paesi Bassi (Theodoor van Thulden) / Wikipedia Commons

La Francia di Napoleone troverà allora il Repubblica di Batavian fino a quando Guglielmo d'Orange-Nassau divenne il primo re del Regno Unito dei Paesi Bassi nel 1815, in seguito al Congresso di Vienna. I belgi, cattolici, ottennero la loro indipendenza nel 1830 e il Granducato di Lussemburgo nel 1839. I Paesi Bassi videro il loro potere commerciale e coloniale crollare durante la seconda guerra mondiale. Invaso dai tedeschi nel 1940, l'esercito olandese, poco preparato per una guerra moderna, capitolò rapidamente.

Scopri i Paesi Bassi nel loro insieme  

La storia dei Paesi Bassi ha costruito una nazione aperta e tollerante con un passato storico pieno di colpi di scena. Orgoglioso della sua identità forgiata nei secoli, conserva ardentemente costumi, tradizioni e specificità politiche che ne fanno un regno sereno e benevolo, piacevole da visitare.

Geografia olandese: dalla pianura ai territori d'oltremare

Questo paese del nord Europa è circondato da Germania, Belgio e Mare del Nord. Il suo clima oceanico induce estati fresche e inverni relativamente freddi. Un quarto del territorio olandese è sotto il livello del mare. È anche in queste terre che si raggiunge il record europeo di elevazione negativa con 6,76 metri sotto il livello del mare. 16 milioni di abitanti, i Paesi Bassi sono al primo posto tra i paesi europei con la più alta densità. Fortunatamente, le riserve naturali sono ancora conservate lì e le fughe fuori dal trambusto urbano sono abbastanza accessibili.

Olanda, provincia olandese

L'Olanda è composta da 12 province e viene regolarmente chiamata, erroneamente, Olanda. Il fenomeno è in qualche modo simile a quello visto con l'Inghilterra e il Regno Unito. Uno degli appellativi designa il paese e l'altro una parte del paese. L'Olanda è in realtà una regione olandese occidentale composta da due province, Olanda settentrionale e Olanda meridionale. Questa provincia con un ricco passato storico ha visto il suo nome naturalmente associato al paese nel suo insieme. Questa designazione non è né corretta né ufficiale, ma rimane comunemente accettata e compresa da tutti gli europei.

Olanda paesaggio

Territori strappati al mare

I polder sono spesso associati spontaneamente ai Paesi Bassi. Infatti è nota a tutti la loro leggendaria battaglia contro l'acqua che permette loro di estendere il loro territorio sul mare. Dal XNUMX secolo, gli olandesi stanno sviluppando la loro tecnica di costruzione in mare e ora hanno quasi il 20% dei polder. L'essiccazione progressiva è stata effettuata mediante pompe azionate da mulini a vento. La piantumazione di canne e piante alofile, amando il sale, ha favorito l'essiccazione e la desalinizzazione.

Territori olandesi d'oltremare

Questo popolo di marinai conquistò diversi feudi lontani, alcuni dei quali mantengono ancora oggi stretti legami con i Paesi Bassi. I territori olandesi d'oltremare sono isole autonome situate nei Caraibi. Il Regno comprende 4 stati che sono i Paesi Bassi, Aruba, Curaçao e Sint-Maarten. Bonaire, Saint-Eustatius e Saba, 3 isole dell'India occidentale, si sono posizionate a favore del mantenimento di collegamenti diretti con i Paesi Bassi. Sono parte integrante dei Paesi Bassi e sono considerati comuni a statuto speciale.

Curacao

Il tuo soggiorno sarà senza dubbio arricchente! Sarà facile per te combinare avventure naturali fuori dal tempo, visite culturali, apprendimento storico e sorprendenti degustazioni culinarie. Vuoi saperne di più sui Paesi Bassi? Consulta i nostri vari articoli su questa destinazione o sulla sua capitale Amsterdam.

Aggiungi un commento a partire dal Cultura e storia dei Paesi Bassi: tutto quello che devi sapere prima di partire!
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.