forworldtriplovers.com

Cosa vedere in Guyana: le nostre 13 visite imperdibili

Chi sono
Judit Llordes
@juditllordes
RIFERIMENTI ESTERNI:

FONTI CONSULTATE:

Valutazione dell'articolo:

Avviso sui contenuti


La Guyana è un piccolo angolo di Francia in Sud America, a livello dell'Ecuador. indubbiamente, una destinazione nella natura dove i visitatori, a costo di un po' di perseveranza, possono addentrarsi nella fitta foresta pluviale amazzonica e scoprire le meraviglie della flora e della fauna locale. Scopri tutte le attrazioni da non perdere in Guyana durante il tuo soggiorno!

Visita Cayenne, una metropoli imperdibile in Guyana

Prima di andare a giocare a Indiana Jones nelle foreste che occupano gran parte della Guyana, Cayenne è una città da non perdere. La maggior parte dei voli arriva lì e la capitale della Guyana ha un centro cittadino tipico, multiculturale, in cui è bello passeggiare. Da non perdere la Place des Palmistes o la Place des Amandiers. È anche un'occasione per fare shopping nei mercati della città: questi sono pieni di prodotti freschi, frutta e verdura locali spesso sconosciuti ai viaggiatori provenienti dalla Francia continentale.





Place des Palmistes a Caienna

Ammira i razzi a Kourou

Dopo Cayenne, imboccando la strada a ovest della Guyana, si passa per la cittadina di Kourou, nota in particolare per ospitare il centro spaziale della Guyana, vero motore economico del dipartimento, dove vengono lanciati i razzi Ariane. Oltre alla rampa di lancio che si può vedere, il centro spaziale ha un museo spaziale da non perdere.

Il centro spaziale di Kourou

Ricorda i detenuti in Guyana

Proprio di fronte a Kourou ci sono le Isole della Salvezza, composte da tre isolotti: le du Diable, le Royale e le Saint Joseph. Sono tristemente famosi per aver ospitato uno dei detenuti in Guyana. Diversi famosi deportati hanno trascorso un soggiorno in questo ambiente ostile, come Alfred Dreyfus o Guillaume Seznec accusato di un omicidio che non è mai stato completamente chiarito. Ora è possibile visitare gli edifici dei prigionieri, una cappella e un museo.





Isola del diavolo

Passeggiata al mercato del cacao la domenica mattina

Questa città dal nome allettante è una tappa essenziale in Guyana. Nel 1977, 500 Hmong laotiani fuggirono dal loro paese e trovarono rifugio in questo luogo isolato. Il loro coraggio e la loro determinazione hanno reso Cacao il principale produttore di frutta e verdura in Guyana oggi. Per passare una giornata c'è da fare un viaggio in Asia: puoi gustare una zuppa, involtini primavera croccanti o involtini primavera freschi.

Il mercato del cacao

Anche l'artigianato attirerà la tua attenzione: una tradizione tramandata di madre in figlia, il ricamo tradizionale in colori luccicanti è incredibilmente fine. In paese da non perdere il “Planeur Bleu”, un museo gestito da appassionati di insetti. Prima di partire, fai un tuffo in una caletta sulle rive della Contea, una sosta rinfrescante prima di rimetterti in viaggio!

Risali (o scendi) il fiume Maroni 

Lungo 520 km, il Maroni è il fiume di confine tra Guyana e Suriname. Una vera arteria di scambi tra le diverse popolazioni locali, è il luogo ideale per una prima spedizione amazzonica! Durante questi 4 giorni di navigazione in canoa motorizzata, avrai l'opportunità di incontrare diversi gruppi etnici tra cui gli indiani Wayana oi Bushinengues, discendenti degli schiavi africani. Il viaggio si svolge tra Maripasoula e Apatou (o viceversa!) e le notti si trascorrono su un'amaca, nei caratteristici paesini che costeggiano le rive. Questa tappa imperdibile in Guyana ti offrirà una buona dose di avventura in un ambiente eccezionale!





Incontra le diverse etnie

Guarda i caimani nelle paludi di Kaw

Situate a un'ora di macchina da Cayenne, le Kaw Marshes formano un'ampia striscia paludosa, classificata come Riserva Naturale, circondata da montagne. Ospitano un'incredibile varietà di fauna selvatica: uccelli (aironi, garzette, martin pescatori, ecc.), bufali d'acqua, ma soprattutto caimani neri che si possono vedere dopo il tramonto. A bordo di una canoa, armati di torcia, l'obiettivo è quello di scovare gli occhi rossi dei caimani per poterli osservare il più da vicino possibile, e magari anche toccarli! In questo paradiso naturale, l'ideale è passare una notte in una capanna galleggiante per poter apprezzare e assaporare questa atmosfera così speciale.

Un caimano nelle paludi

Sentirsi alla fine del mondo per Saul

Raggiungibile solo in aereo, il villaggio di Saul forma una sorta di oasi nel mezzo dell'immensa foresta pluviale amazzonica. Un luogo remoto e popolato da un centinaio di abitanti, è comunque un posto da vedere in Guyana! Saul è il paradiso degli escursionisti: con i suoi 70 km di sentieri segnalati che attraversano un'ampia varietà di biotopi, sono tante le possibilità di passeggiate nel cuore della natura. Risolutamente rivolto verso un ecoturismo responsabile, l'affascinante villaggio di Saul è tranquillo e ti invita a rilassarti tra due escursioni! 

Saul in Guyana

Vivi un'avventura indimenticabile al Camp Canopée

Il campo Canopée è un luogo straordinario da vedere in Guyana. Situato sul fiume Kourou, a 1h50 dal molo Dégrad Saramaka, sarai accolto con un aperitivo prima di scoprire il tuo alloggio per la notte: un carbet appollaiato a 10 metri da terra! I dintorni sono stati attrezzati con un ingegnoso sistema di ponti e piattaforme in legno che ti permetteranno di camminare intorno al campo.





Una terrazza da campo a baldacchino

Puoi anche scoprire la chioma passando per i diversi strati della foresta equatoriale con panorami tra i 36 ei 42 metri di altezza! Lassù, tutto un altro mondo ti aspetta: paradiso per tucani, are, scimmie e molte altre specie. Gli amanti del brivido possono cimentarsi con la zip line che parte da 15 metri di altezza per arrivare ai piedi di un gigantesco casaro.

Scopri Saint Laurent du Maroni, la seconda città della Guyana

Situato a 260 km da Cayenne, sulle rive del fiume Maroni, Saint Laurent ha una storia turbolenta dovuta alla presenza della colonia penale tra il 1792 e il 1946. Classificato come monumento storico, il Transportation Camp può essere visitato se si vuole comprendere meglio questo aspetto della Guyana. In città potrete ammirare la “Petit Paris”, il quartiere ufficiale dell'epoca della colonia penale, così come le tradizionali case creole con i loro colorati rivestimenti in legno.

Il carcere di Saint Laurent du Maroni

Per la sua posizione geografica, Saint Laurent du Maroni è un luogo di commistione di culture: Amerindi, bruno-nero, creoli e persino indù che arrivano dal vicino Suriname! I dintorni ti offriranno molte possibilità di attività, che si tratti di visite ai villaggi o di gite sportive in kayak o canoe a remi.

Guarda la tartaruga che giace ad Awala-Yalimapo

Situata nell'estremo nord-ovest, a 60 km da Saint Laurent du Maroni, la spiaggia di Hattes, ad Awala-Yalimapo, è una tappa obbligata in Guyana. 5 km di lunghezza, questa bellissima spiaggia sabbiosa è un sito di nidificazione per le tartarughe liuto tra maggio e giugno. Di prima mattina, puoi assistere a questo affascinante spettacolo: guarda questi mastodonti uscire dall'acqua, scavare una buca nella sabbia per deporre le uova prima di coprire tutto e tornare in mare.

Una tartaruga liuto

Per non interferire con loro, ricorda che devi mantenere una distanza ragionevole, stare in silenzio e, soprattutto, non utilizzare il flash della fotocamera. Al di fuori di questo periodo di deposizione delle uova, La spiaggia di Hattes è ancora l'ideale per una pausa rilassante tra due visite. I suoi dintorni sono ben attrezzati con tavoli da picnic ombreggiati e le sue acque invitano a fare il bagno! 

Spiaggia di Hattes

Naviga sul lago Petit-Saut

Il lago Petit-Saut è un luogo sorprendente da vedere durante un soggiorno in Guyana. Formata durante la costruzione dell'omonima diga nel 1994, offre uno spettacolo suggestivo: migliaia di tronchi d'albero morti che spuntano dall'acqua, come una foresta congelata nel tempo. Accessibile solo tramite agenzia, puoi navigare in canoa o in kayak, osservare la ricchezza della fauna locale e fare il bagno ai margini delle sue numerose spiagge. Una giornata originale in questo posto fantastico!

Laghetto Saut

Fai una passeggiata sull'Île La Mère

Al largo di Cayenne, tra mangrovie e oceano, Îlet La Mère è una bella tappa da vedere in Guyana. Partendo da Dégrad des Cannes, ti imbarcherai a bordo di una piccola barca a motore per circa trenta minuti di navigazione. Non appena arriverai sull'isola, sarai accolto dagli unici abitanti del posto: le piccole scimmie Saïmiris! Lungi dall'essere timidi, adorabili quanto imbroglioni, verranno a salutarci. Sul posto puoi prendere il sentiero che fa il giro dell'isola e nuotare sulla spiaggia per rinfrescarti. Considera l'idea di organizzare un picnic, non c'è posto dove mangiare.

saimiri sull'isolotto di La Mère

Cambio di atmosfera visitando Saint Georges de l'Oyapock

Situato sul fiume Oyapock, al confine con il Brasile, Saint Georges è un paesino tranquillo ma che può essere un interessante punto di partenza per scoprire i paesini circostanti. In 45 minuti di canoa si può, ad esempio, raggiungere Trois-Palétuviers, villaggio popolato da indiani Palikur, o ancora Tampack, abitato dai Saramaka, popolo discendente da ex schiavi neri. Da Saint Georges puoi anche attraversare l'Oyapock per trascorrere una giornata in Brasile. A Oiapoque, l'atmosfera è ancora molto diversa e la lingua portoghese ti darà un cambio di scenario!

Davanti all'Oyapock, Brasile

Gli imperdibili della Guyana... e dopo? 

Una regione multiculturale dotata di una biodiversità senza pari, la Guyana ti sorprenderà e ti soggiogherà. Terra di contrasti, popolato da animali fantastici ed etnie accoglienti, visitare la Guyana segnerà una tappa indimenticabile nella vita del tuo viaggiatore. Per organizzare al meglio il tuo soggiorno, non esitare a consultare la nostra guida pratica che ti darà tutti i consigli essenziali!

Aggiungi un commento a partire dal Cosa vedere in Guyana: le nostre 13 visite imperdibili
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.