forworldtriplovers.com

15 esperienze da non perdere in Tibet

Chi sono
Valery Aloyants
@valeryaloyants
RIFERIMENTI ESTERNI:

FONTI CONSULTATE:

Valutazione dell'articolo:

Avviso sui contenuti


Il Tibet si trova sull'altopiano più alto del mondo, il che lo rende un prerequisito per coloro che desiderano tentare la scalata dell'Everest, il tetto del mondo. Il Tibet fu invaso negli anni '50 dall'esercito di Mao: le Guardie Rosse. Seguirono repressioni violentissime ed esecuzioni di massa… Ma oggi i viaggiatori in cerca di sensazioni possono accedere a incredibili tour da fare in Tibet!



Percorri l'autostrada dell'amicizia

Per la maggior parte dei viaggiatori, il Tibet è una destinazione a sé stante, caratterizzata da un misticismo pervasivo e da una natura di elevazione spirituale. In tanti decidono così di raggiungere il Paese via terra, in segno di rispetto per questa terra dove si erge il tetto del mondo. La Friendship Highway è una strada di oltre 1300 km che ha la sua sorgente a Kathmandu in Nepal e corre verso Lhassa. Dal suo percorso si possono raggiungere città storiche, monasteri secolari e persino il campo base dell'Everest. Un'arteria reale nel cuore pulsante del Tibet.



L'autostrada dell'amicizia

Scopri i segreti del buddismo al monastero di Sakya

Molti viaggiatori vengono in Tibet per fare ciò che non possono permettersi di fare nella loro vita quotidiana: meditare e aprire gli occhi alle cose dello spirito. Dalla Friendship Highway è possibile bivio verso il monastero Sakya. Il suo fascino bellicoso e il suo recinto fortificato, ispirato alle convenzioni architettoniche mongole, ospita in realtà una delle biblioteche più importanti del paese. Circa un centinaio di monaci proteggono questo tesoro dal buddismo e offrono a chiunque possa una porta alla conoscenza spirituale.




Monastero di Sakya

Ammira l'Everest dal monastero di Rongbuk

Sempre dalla Friendship Highway, una pista spettacolare si perde nelle montagne circostanti per fermarsi di colpo alle porte del monastero di rongbuk. Considerato il luogo di culto più alto del mondo, è meglio conosciuto per la sua vista mozzafiato sulla parete nord dell'Everest. Ad un'altitudine di quasi 5000 metri, rimarrai stupito quando il tempo è sereno! Per coloro che non possono tentare l'ascesa di Chomolungma, dormire lì darà loro un grande assaggio di come può essere la vita in cima al mondo.


Monastero di Rongbuk

Medita nel Monastero di Drepung

Eccoti nel più grande monastero tibetano del mondo. È il luogo di sepoltura di diversi Dalai Lama, e soprattutto luogo di cristallizzazione della lotta tra cinesi e tibetani. Non esitate a visitare questo luogo ricco di storia!

Monastero di Drepung

Vedi Monastero Shalu

Questo monastero contiene molte reliquie e altri oggetti religiosi. È anche noto per i suoi "monaci levitanti": Secondo la leggenda, quando meditano, i loro corpi si elevano a pochi centimetri dal suolo... Tuttavia, non aspettarti di vederne nessuno durante la tua visita! La meditazione è un momento sacro, incompatibile con l'arrivo dei turisti.

Monastero Shalu

Scalare l'Everest

L'ascesa dell'Everest viene spesso effettuata attraverso il Nepal. Da ora in poi, il fianco orientale fu aperto agli avventurieri e così puoi scalare l'Everest attraverso il Tibet. Altre vette dell'Himalaya sono accessibili ai turisti, con altezze meno vertiginose. Informati in anticipo per partire e prenotare guide qualificate!




Everest

Scopri l'anima tibetana nella città di Gyantse

Per catturare l'essenza stessa della cultura tibetana, non c'è probabilmente luogo più appropriato di Gyantse. Il suo centro storico acciottolato ha sempre accolto viaggiatori di varia provenienza, giunti qui per commerciare o semplicemente di passaggio in viaggio verso terre lontane. Oltre al suo monastero di Palcho o alla sua fortezza e al suo panorama mozzafiato, la città organizza ogni anno il Festival dell'Ippica, una vivace corsa di cavalli. Una delle attività da fare assolutamente in Tibet!


Gyantse

Incontra i tibetani nella città di Shigatse

Sulla strada dell'amicizia si erge una città importante per le sue dimensioni, la seconda del Tibet, ma anche per la sua storia. Shigatse è ormai largamente sinicizzato ma conserva buona parte dell'identità locale, palpabile soprattutto nei giorni di mercato. C'è molto da vedere e da fare in Tibet, ma a volte dimentichiamo che i tibetani sono un popolo ricco di una cultura millenaria e le cui tradizioni hanno molto da dire sul mondo di oggi. Non esitare a passeggiare tra i venditori mattutini per incontrare la gente del posto e se sei abile, forse sarai invitato in una delle case tradizionali che fiancheggiano le piccole strade circostanti.

Shigatse

Perdersi nei vicoli di Lhasa

Alla fine della Friendship Highway, compaiono le prime abitazioni di Lhassa. Capitale del regno tibetano dal VII secolo, la città è ora in fase di espansionismo cinese che, con l'arrivo del treno, continua ad aumentare. Tuttavia, Lhasa conserva la sua autenticità nel quartiere tibetano e i suoi numerosi siti sacri continuano a stupire i turisti occidentali. Palazzo estivo di Norbulingka, Potala o kora di Barkhor, Lhasa è LA città da fare in Tibet, sia per ammirarne l'architettura, sia per entrare a contatto con la cultura locale.




Lhasa

Fai un tour del tempio di Jokhang

Proprio a Lhasa c'è un sito che soppianta tutti gli altri per il fervore spirituale che vi si può sentire. Tempio di Jokhang è infatti il ​​più sacro del paese e un luogo di pellegrinaggio imperdibile per i seguaci. A tutte le ore del giorno e della notte, si possono osservare masse di camminatori che si prostrano regolarmente, agitando mulini di preghiera. Non c'è nessun altro posto in Tibet per rendersi conto dell'importanza della religione in queste montagne e lascia che il suo spirito voli al ritmo palpitante dei passi dei religiosi.


Tempio di Le Jokhang

Visita il Potala

Arroccato su una collina, il Potala abbraccia Lhassa e l'intera regione circostante. Il Potala era la residenza del Dalai Lama. È diviso in due parti: il palazzo bianco e il palazzo rosso. Il primo era dedicato alla vita del Dalai Lama, il secondo allo studio religioso.

Le Potala

Immergiti nella leggenda al Monastero di Samye

Intorno a Lhasa, ci sono una serie di importanti monasteri che hanno segnato la storia del regno. Drepung è il più grande del Tibet, Sera era un importante centro di studi ma Samye fu il primo ad essere costruito, intorno al 775. La storia dice che Guru Rinpoche qui ha dovuto affrontare le forze del male per imporre la fede buddista nel paese. Che è certo, è che le rive del Brahmaputra offrono uno scenario eccezionale, quasi magico, su cui cominciamo a credere a tutte le leggende dal profondo del tempo.

Monastero Samye

Medita di fronte alle calme acque del lago Nam-tso

A poche ore a nord di Lhasa, si trova uno dei laghi più maestosi del Tibet. Per molti pellegrini, la kora intorno al lago Nam-Tso è un must nella vita di un credente. La sua immensa superficie grigia e blu salmastra si sposa perfettamente con il bianco delle cime circostanti e offre uno spettacolo incredibile quando vi si abbeverano animali selvatici, yak, gru e uccelli migratori. A oltre 4700 metri sul livello del mare, il lago è uno dei posti di blocco assoluti per spuntare la sua lista di cose da fare in Tibet.

Lac Nam Tso

Passeggia nei tunnel di Tsaparang

Nell'estremo ovest del Tibet, il regno di Gugé fu fondato nel XNUMX secolo. La sua capitale era allora Tsaparang, una città mineraria, che ha inciso molte delle sue strutture architettoniche nel cuore della roccia. Qui, l'ispirazione del Kashmir e del Nepal è onnipresente. Apprezziamo particolarmente i murales che adornano le grotte, le scale e le gallerie. Si aggirano nelle viscere della città e offrono un santuario alla cultura tibetana, per il momento preservata, dalle inclinazioni di assimilazione del suo colonizzatore.

Tsaparang

Vai all'assalto del Monte Kailash

Tsaparang è un punto di partenza ideale per deciso a conquistare il monte Kailash. Il “prezioso gioiello di neve” e il relativo lago, il Manasarovar, sono tra i luoghi più sacri per i buddisti, ma anche per gli indù e i giainisti. Puoi ammirare i 6 metri della sua statura dai suoi piedi, o mescolarti ai pellegrini che si imbarcano una kora di più di tre giorni per onorare gli dei come dovrebbero. Gli animali selvatici e lo splendore del luogo faranno il resto!

Monte Kailash

Informazioni utili

  • Per raggiungere Lhasa, il modo più semplice è prendere la via aerea. Molti voli collegano le principali città cinesi alla capitale, ma è anche possibile scegliere il treno. Dovrai quindi contare diversi giorni di viaggio.
  • Gli appassionati di slow travel sceglieranno di intraprendere la strada dell'amicizia. Attenzione all'altitudine che possono devastare organizzazioni mal preparate. Osserva le fermate e prova a salire solo se non soffri di malattie cardiache.
  • Si noti inoltre che gli alloggi sono scarsi e non sempre di alta qualità. I caravanserragli offrono un'alternativa economica, ma le condizioni sono minime.
  • , Ultimo, ma non meno importante assicurati di avere tutte le autorizzazioni amministrative. Ci sono molte cose da fare in Tibet, ma non tutte sono consentite e la burocrazia cinese è intransigente!
ghiacciaio tibetano

I must-see del Tibet... E adesso?

Il Tetto del Mondo è una terra eccezionale, la cui attrattività turistica continua a crescere man mano che la ricerca spirituale diventa una necessità per molti cittadini del mondo. È anche circondato da vicini con caratteristiche comuni come il Nepal con cui condivide l'Everest, l'India e le sue numerose appartenenze religiose o, nel bene e nel male, la Cina che gli ha offerto la modernità a caro prezzo. della sua autonomia. Il Paese nasconde tante occasioni per meravigliarsi davanti alla bellezza del mondo e delle persone...

Aggiungi un commento a partire dal 15 esperienze da non perdere in Tibet
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.